Come gli esseri umani anche i cani sono soggetti a malanni stagionali. Batteri influenzali e cambi di stagione repentini possono far insorgere infezioni e raffreddori nei cuccioli e negli esemplari adulti. Il raffreddore del cane non è nulla di così pericoloso, ma è importante che non sia trascurato poiché la zona colpita è il naso, che nell’animale funge da sensore per orientarsi, per esplorare e per conoscere le persone.

Come riconoscere il raffreddore nel cane: sintomi

Il raffreddore del cane presenta sintomi simili al raffreddore che colpisce l’uomo. L’animale pertanto presenterà congestione nasale, gocciolamento nasale, frequenti starnuti e lacrimazione accentuata. In caso di complicazioni potrà soffrire anche di febbre e tosse.

Generalmente il raffreddore di un cane ha una durata di tre o quattro giorni, anche se molto dipende dall’età dell’animale. Un esemplare giovane o, al contrario, molto anziano, presenta un sistema immunitario più debole e potrebbe andare incontro a complicanze, se non curato, come la polmonite o tracheo-bronchite. 
I cuccioli e i cani anziani perciò, in caso di tosse persistente, dovrebbero essere visitati da un veterinario. 
Oltre ai sintomi elencati, è possibile anche che il vostro cane presenti inappetenza e ad essere più tranquillo del solito.
Proprio perché per il cane il naso è una parte del corpo importantissima dobbiamo aiutare il nostro amico a quattro zampe già dai primi sintomi. Sono molto utili gli integratori vitaminici per aumentare le difese immunitarie, curare l’alimentazione e tenerlo al caldo.

Il raffreddore nel cane è contagioso?

La diffusione virale del raffreddore dall’uomo al cane è molto più frequente di quanto non si pensi.
I nostri compagni di vita cani, ma anche i gatti, possono ammalarsi a causa nostra.
Questo fenomeno si chiama zoonosi inversa, e consiste nella trasmissione di alcune patologie, tra queste appunto il raffreddore, da uomo ad animale. Raramente invece avviene il caso contrario, cioè il contagio dall’animale all’uomo.
Se siete raffreddati e passate molto tempo a stretto contatto con il vostro cane, è possibile un eventuale contagio per vie aree.
Se soffrite di congestione nasale, sarebbe perciò opportuno non trascorrere troppo tempo accanto al vostro cane.

Come curare il cane raffreddato: consigli e rimedi per una pronta guarigione

Durante i primi giorni di raffreddore, non è necessario somministrare al cane delle medicine. Sarà però indispensabile prendere degli accorgimenti che lo aiutino a stare meglio, evitando un aggravarsi della malattia. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Per prima cosa è importante che il vostro cane stia al caldo. Assicuratevi che la sua cuccia sia al riparo dal freddo e che sia situata in una zona asciutta. La temperatura consigliata è quella che oscilla attorno ai 20 gradi.
  • Se il cane presenta il pelo bagnato, asciugatelo con un asciugamano.
  • L’idratazione del cane è fondamentale in caso di raffreddore. Quando il cane ha una congestione nasale in atto, bere di più aiuta la fluidità delle sue secrezioni nasali.
  • Non esponetelo a correnti d’aria. Anche se vive in casa con voi, è essenziale che non ci siano spifferi, finestre aperte o correnti d’ aria che possano peggiorare la situazione.
  • Un altro consiglio è quello di allungare il suo cibo con un po’ di brodo vegetale caldo, non salato, che grazie al suo calore aiuterà il vostro cane a liberare le narici e a respirare meglio.

I cani però, si sa, necessitano anche di uscire, non possono stare rinchiusi in casa fino alla guarigione del loro raffreddore, perciò una buona idea è regalargli un cappottino caldo. In caso di pioggia, una volta rientrati in casa, asciugatelo bene, onde evitare di raffreddarlo ancora di più.
É possibile somministrare anche dei classici rimedi naturali per aiutare il nostro amico a quattro zampe, come la calendula o il propoli. Quest’ultimo può essere mescolato con un po’ di miele per renderlo più appetibile al vostro cane. 
Nel caso in cui il vostro cane soffra di asma, associata al raffreddore, il veterinario vi prescriverà il vasodilatatore idoneo per il vostro cane. Per la somministrazione vi consigliamo di utilizzare una camenra distanziatrice come il modello sotto riportato.

Ultimo aggiornamento il 3 Dicembre 2019 10:04

Il consiglio in questi casi è di dare una giusta alimentazione al cane e di integrare vitamine e sali minerali necessari per difendere il benessere del cane contro i malanni stagionali!
Un ottimo prodotto da raccomandare è Bayer Attivo Tabs, che garantisce il giusto contributo delle seguenti vitamine e sali minerali: A, E, B2, B12, D3, B1, B6, PP.

17,10€
disponibile
16 nuovo da 13,20€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 3 Dicembre 2019 10:04