Sempre un numero crescente di veterinari consiglia l’olio CBD per cani.

Nonostante la ricerca non sia ancora definitiva, molti credono che il CBD offra numerosi benefici terapeutici a fido. Quando si tratta di olio di CBD ai cani, le informazioni che viaggiano in rete sono molte. Cos’è che occorre sapere esattamente sull’olio di CBD?

Vediamo di conoscere questo prodotto, quali potrebbero essere i suoi benefici, come funziona e perché stia diventando così popolare.

CBD è l’abbreviazione di “Cannabidiolo”  un composto presente nella cannabis e nella canapa che offre alcuni benefici per la salute. Per questo motivo molti proprietari di cani si rivolgono al veterinario per trattare con questo prodotto alcune malattie che colpiscono i loro amici a quattro zampe. Il CBD fa parte degli oltre 100 composti chimici presenti in natura nella cannabis. Un altro noto cannabinoide è il THC. 

La stessa pianta comprende due famiglie: Cannabis Sativa e Cannabis Indica. Il CBD e il THC sono presenti in entrambe le due tipologie di cannabis. Tuttavia la concentrazione di queste sostanze varia a seconda se la pianta deriva da canapa o marijuana.

La marijuana contiene una concentrazione elevata di THC compreso tra il 15 e il 40% e ha origine dalla Cannabis Sativa e Indica. La canapa contiene soltanto lo 0.3% di THC mentre conserva un’alta percentuale di CBD. Al contrario della marijuana i prodotti a base di CBD non hanno proprietà psicoattive per il bassissimo contenuto di THC

Come funziona il CBD sui cani?

Fino ad oggi non ci sono studi formali che indicano come il CBD influenzi i cani. Ciò di cui i medici sono certi è che i cannabinoidi sono capaci di interagire con i recettori endocannabinoidi situati nel sistema nervoso centrale e periferico dei cani. La reazione che si innesca aiuta a mantenere l’equilibrio nel corpo e uno stato di salute buono.

Quando utilizzare l’olio di CBD per cani?

Chi possiede un cane ha come prima preoccupazione il mantenimento del suo stato di salute. Nel caso in cui venisse colpito da una malattia, l’attenzione di rivolgerebbe al tentativo di alleviare le sue sofferenze.  

Nonostante la mancanza di prove scientifiche, chi ha somministrato l’olio di cbd al proprio cane afferma che lo stesso sia in grado di alleviare il dolore neuropatico e controllare le convulsioni. I veterinari lo prescrivono qualora il cane soffra di: stati infiammatori, nausea, inappetenza, problemi cardiaci, stati ansiosi.

Possibili effetti collaterali sui cani

L’olio di CBD per cani va utilizzato con cautela. Il CBD può ridurre la produzione di saliva, che nell’uomo provoca secchezza delle fauci, mentre nel cane determina un aumento della sete. E’ noto che alte dosi di CBD causano un temporaneo abbassamento della pressione sanguigna che nel cane potrebbe produrre un lieve stordimento. L’effetto calmante del CBD permette di curare i cani ansiosi, dosi più elevate potrebbero provocare nell’animale sonnolenza.

Dosaggio dell’uso di olio di CBD per cani

Purtroppo non essendoci prove in merito non si conosce il dosaggio corretto per il cane. Qualsiasi farmaco presenta delle contro indicazioni. Il consiglio è di iniziare qualsiasi cura con l’olio di CBD somministrando a fido piccole dosi e monitorare attentamente le sue reazioni. E’ sconsigliato il metodo fai-da-te mentre per la salute e la sicurezza dell’animale è sempre preferibile consultare il veterinario.

Quale olio CBD per cani acquistare?

I prodotti sul mercato non sono tutti uguali. Prima di acquistare l’olio diCBD per cani ci sono alcuni elementi da prendere in considerazione. Non tutti gli oli funzionano allo stesso modo. L’olio di CBD dovrebbe essere organico, se non lo fosse potrebbe contenere solventi, pesticidi e fungicidi. Occorre assicurarsi che l’olio sia privo di additivi. Il CBD puro ha una qualità e un prezzo maggiore. Un rivenditore che possiede prodotti di qualità è https://fornitoreerbalegale.it/cbd-oil.

Il produttore dovrebbe sempre fornire al cliente un certificato dove è contenuta la quantità di CBD presente nel prodotto. A volte ci sono prodotti che nonostante siano a base di CBD ne contengano delle piccole quantità. E’ importante accertarsi che nell’olio non sia presente nessun THC o comunque una esigua porzione. Nonostante il mercato offra diversi prodotti a base di CBD per cani è sempre meglio acquistare un olio perché è più facile regolare il dosaggio.