sabato, Settembre 18, 2021

Dieta per Cani Vegani

Vuoi scoprire tutti i vantaggi della dieta per cani vegani? Contattaci tramite il form per richiedere una consulenza diretta con la dottoressa Manuela Raja, Medico Veterinario Nutrizionista, specializzata in diete vegane bilanciate per gli animali domestici.

Accetto il trattamento dei dati come previsto dal nuovo regolamento UE 679/16 sulla privacy

Domande frequenti

In questa sezione fornirò una risposta a quelle che sono le richieste più frequenti che mi giungono da chi vuole intraprendere il percorso di dieta per cani vegani.

A chi è rivolta la possibilità di richiedere una consulenza?

Per chi desidera offrire un pasto nutrizionalmente corretto e “sostenibile “ per il proprio cane senza
compromettere la vita e la libertà di altri animali.

Cosa prevede la consulenza?

Si studia un percorso per pianificare un cambio alimentare che aiuti il sistema digerente ad adattarsi al nuovo regime e che risulti anche nutrizionalmente ottimale per le sue esigenze specifiche.

Alimento già il mio cane con una dieta vegana, posso usufruire anch’io della consulenza?

Assolutamente si

Quali sono le principali problematiche a cui il mio cane potrebbe andare incontro?

La variabilità nel programma di nutrizione minimizza i rischi di carenze e di eccessi, la completezza si ottiene con la diversificazione delle fonti alimentari. Il fabbisogno di amminoacidi essenziali può
essere raggiunto con una buona combinazione di alimenti 100% vegetali.

Come devo comportarmi se il mio cane rifiuta un alimento?

La nuova alimentazione necessita di tempi di adattamento perché la maggior parte dei sapori non sono conosciuti dall’animale, si stabilisce infatti una tempistica di transizione.

Quali sono i segnali che mi indicano che la dieta vegana per il mio cane sta andando bene?

Raggiungimento del peso ideale, vivacità, funzioni gastrointestinali perfette, pelo lucido e
profumato.

Quali sono invece i segnali che possono farmi capire che qualcosa non va?

Perdita di peso eccessiva, funzioni gastrointestinali non ottimali.