Diete vegane per cani il parere di un medico veterinario professionista.

La scelta di uno stile di vita vegetariano o vegano si sta sempre più espandendo, diffondendosi anche agli animali di compagnia.

I proprietari di animali domestici, in particolare, instaurano una stretta relazione con essi e sentono pressante la necessità di adottare un modo di vivere che non danneggi altri animali. La scelta di nutrire anche i propri animali rispettando i principi delle diete vegane rientra tra queste.

Diete vegane per cani: intervista alla Dottoressa Manuela Raja

Abbiamo intervistato la Dottoressa Manuela Raja, Medico Veterinario specializzata in medicina d’urgenza, dermatologia e animali non convenzionali. Naturopata certificata presso l’Accademia Anea di Naturopatia di Ancona, svolge la sua professione principalmente a Perugia e provincia ed applica tecniche di medicine complementari. Nello specifico si occupa di alimentazione bioenergetica e naturale, shiatsu, medicina tradizionale cinese, fitoterapia e floriterapia. Sviluppa diete vegane bilanciate negli animali domestici. E’ convinta sostenitrice della scelta vegana, professionista accreditata VEGANOK e Membro del Comitato Scientifico di Associazione Vegani Italiani Onlus.

manuelaraja
La Dottoressa Manuela Raja con la sua adorata Shaka

Cosa ne pensa della alimentazione vegana per cani?

Dottoressa Raja, qual è la sua posizione in merito alla dibattuta questione sull’alimentazione vegana per gli animali e nello specifico per i cani. Come si sente di rispondere a coloro che ritengono la dieta vegana per i cani contro natura?

La possibilità di adottare regimi alimentari che contemplino diete vegane per il proprio cane pone l’individuo di fronte al quesito morale se sia giusto imporre questa scelta per un altro essere vivente. Credo che sia importante guardare le cose in un’altra prospettiva, per sviluppare un senso critico, una saggezza che ci permette di basare le nostre scelte su conoscenze dirette e non “mediate”, perchè ritengo che sia oggi necessario fare un “salto” culturale ed etico.

Credo che sia opportuno però considerare alcuni aspetti. Il cane domestico è stato geneticamente modificato per centinaia di anni. Il lupo è diventato “cane” grazie ad un processo di addomesticamento che ruotava proprio attorno al cibo. L’uomo ha stabilito un rapporto con il lupo grazie alla condivisione del suo cibo.

Di conseguenza la condivisione del proprio cibo rispecchia il modello alimentare “naturale”.

La maggior parte delle persone considerano le diete vegane per cani “contro natura”. Magari sono le stesse persone che somministrano ogni giorno al proprio cane un cibo che non può essere sicuramente definito “naturale” come le crocchette.

Inoltre l’uomo impone al cane limitazioni e condizionamenti ogni giorno che non rispettano le sue caratteristiche “naturali”, come condurli al guinzaglio, tenerlo rinchiuso in appartamenti, limitazioni delle attività all’aria aperta e di attività condivise. Rispettare la “natura ” del cane vuol dire anche preoccuparsi che le attività per cui la natura lo ha predisposto trovino opportunità di espressione, ma non assisto mai a dibattiti sulla violazione di questi bisogni.

Studi recenti hanno confermato che i cani si sono adattati geneticamente ad una dieta ricca di amido. Grazie all’evoluzione e alla stretta convivenza con l’uomo, il genoma del cane possiede infatti molte più copie di geni responsabili della digestione degli amidi rispetto al lupo.

Quindi la dieta vegana per cani è sostenibile? Assolutamente si! E’ possibile soddisfare tutte le esigenze nutrizionali nella dieta del cane senza alcun prodotto animale e negli anni i fatti mi hanno dimostrato la sostenibilità di questo tipo di alimentazione.

Dieta vegana per cani è possibile?

Ci può spiegare com’ è possibile adottare una dieta vegana bilanciata? Sono sufficienti gli elementi nutrizionali presenti in natura o è necessario associare degli integratori?

I cani hanno delle esigenze nutrizionali specifiche, ma non hanno bisogno di ingredienti o mangimi specifici. Tutti i nutrienti possono essere forniti con una dieta vegana in maniera bio disponibile per farli crescere sani, se realizzata in maniera appropriata.

In natura non esiste un solo alimento che può essere ritenuto “completo”, ad eccezione del latte materno specie-specifico. La completezza si ottiene con la diversificazione delle fonti alimentari.

Il pasto dovrebbe avere una giusta combinazione di carboidrati circa il 55% di carboidrati, di proteine circa il 20%, di verdure circa il 20% e di grassi circa il 5-10%. Ovviamente va considerata età, razza, attività fisica e condizioni metaboliche.

Una giusta combinazione di cereali integrali, legumi, conditi con oli, semi e alghe permette di offrire un pasto completo e bilanciato sotto il profilo nutrizionale. Tuttavia le diete vegane per cani per essere equilibrate devono essere formulate specificatamente per i singoli soggetti. La digeribilità è un parametro di notevole importanza, in quanto costituisce l’effettiva quota di principi nutritivi che l’animale è in grado di assorbire a livello intestinale e che quindi può utilizzare per soddisfare i propri fabbisogni. Un cambiamento graduale consente una transizione appropriata degli enzimi digestivi e della flora intestinale. E’ molto importante anche rispettare i tempi di ammollo e le modalità di cottura per favorire la digeribilità.

In alcuni casi risulta necessario fornire integratori alimentari per cani vegani come: la vitamina B12, la taurina e la L-carnitina.

In particolare, nelle diete vegane quali alimenti non devono mancare e quali sono da evitare?

Gli alimenti che non devono mai mancare sono i cereali integrali preferibilmente biologici, i legumi sempre biologici da cuocere e non in lattina, verdure di stagione, germe di grano, alghe, semi vari e oli di buona qualità biologici.

Gli alimenti da evitare sono: le solanacee, la cipolla, tutti dolci in particolare il cioccolato, l’uva, le noci di macadamia, pomodori, alcuni funghi e l’avocado.

E’ possibile alimentare in questo modo anche un cucciolo subito dopo lo svezzamento?

Le diete dei cuccioli devono essere opportunamente formulate e permettono una crescita ottimale. Le proteine dovrebbero rappresentare circa il 25% dell’energia metabolizzabile.

Adottare un’alimentazione vegana richiede molto tempo per la preparazione del cibo per i nostri amici animali, cosa può consigliare a chi non dispone di questo tempo?

Quando si decide di adottare un alimentazione naturale seguendo una dieta vegana, per non dover cucinare ad ogni pasto è possibile preparare le porzioni e metterle nel congelatore. La sera prima basterà toglierle dal freezer e far scongelare in frigorifero le porzioni che serviranno per il giorno dopo. Ricordo sempre che la salute inizia in cucina!

Sappiamo che possiede un cane, lo ha sempre alimentato naturalmente? Quali sono le sue condizioni di salute e quali sono gli insegnamenti che ha tratto da questa sua esperienza?

Le mie “creature” come le chiamo io, sono state entrambe adottate già da adulte. Nonostante si siano cibate prima dell’adozione di scarti e crocchette si sono adattate fin da subito all’alimentazione vegana apprezzando i pasti ogni giorno. La più anziana ha circa 14 anni e ormai sono parecchi anni che mangia 100% vegetale e gode di ottima salute. Addirittura molte persone si sorprendono quando gli viene detta l’età, perchè la scambiano per un cane giovanissimo. In entrambi i casi ho apprezzato negli anni il pelo sempre lucido e profumato, vitalità e forza fisica, funzioni intestinali perfette e hanno sempre accettato con gusto i piatti vegani.

Dunque risulta evidente che avere cura della salute del proprio cane, applicando i principi delle diete vegane, implica una serie di azioni e di scelte che coinvolgono anche la salute dell’ambiente che ci circonda.

Quindi Buona dieta a tutti!

Week-end detox da condividere con i propri animali

Dal 5 al 7 ottobre la dottoressa Manuela Raja, con la partecipazione del dottore Giuseppe Cocca, terrà un corso che insegnerà ai partecipanti e ai loro animali come raggiungere un livello di forma e di vitalità ottimali. Il corso si terrà in una location stupenda, immersa nel verde dell’Umbria!

volantino weekend per disintossicare il tuo intestino anche per i nostri amici animali
volantino weekend per disintossicare il tuo intestino anche per i nostri amici animali

Ecco tutti i dettagli: corso sulla disintossicazione intestinale da condividere anche con il proprio cane:
programma-corso-disintossicazione-intestinale