Su questo tema, sempre estremamente controverso, abbiamo raccolto delle testimonianze di persone che hanno scelto di somministrare un’alimentazione vegana al proprio cane. Ecco le loro esperienze!

Prima di intraprendere un cambio alimentare avevo molti dubbi. La mia priorità è sempre stata la salute del mio cane, Nemo, e proprio per questo è passato del tempo prima che decidessi di affidarmi a qualcuno. La Dottoressa Raja mi ha presa per mano ed accompagnata in questo viaggio alimentare, in cui nulla è lasciato al caso.
Mi ha seguita passo dopo passo, mi ha spiegato la scelta di ogni singolo alimento, le proprietà, i vantaggi, gli aspetti nutrizionali.

Mentre Nemo (molto gradualmente) cambiava la sua alimentazione, io imparavo e acquisivo consapevolezza sul cibo che preparavo per lui. Non c’è stato nessun passaggio drastico o repentino…bensì un “accompagnamento” che ha rispettato i tempi di Nemo ed i risultati sono andati ben oltre le mie aspettative! Nemo mangia tutto con gusto e piacere, il suo pelo è lucido e le feci sono perfette. Ha una vitalità invidiabile. Quest’estate lo abbiamo portato in montagna ed ogni giorno ci ha seguiti in lunghissime passeggiate (anche di 5-6 ore). Sta bene, finalmente ha risolto le sue continue infiammazioni alle orecchie ed il leccamento alle zampe è scomparso. 

Ci tengo a dare la mia testimonianza perché io stessa ne avrei avuto bisogno quando ero tremendamente indecisa su cosa fare. 

alimentazione vegana al cane

Credo sia fondamentale diffondere e far conoscere realtà verso le quali si hanno ancora molti pregiudizi. Non si tratta di “imporre” al proprio cane un certo tipo di alimentazione. Si tratta di elaborare una dieta specifica per lui con del cibo che sia salutare, buono, estremamente energetico e nutriente. Ovviamente, nel mio caso è stato così, sotto la guida di un’esperta competente, professionale, preparata e anche (da non sottovalutare) sempre disponibile.” 


Sono Cecilia, ho due maltesi Axel e Rose, da qualche mese sono vegani, è stato un cambiamento che hanno accolto senza difficoltà grazie all’aiuto e al supporto della veterinaria Manuela Raja. Stanno entrambi molto bene, corrono, saltano e giocano, inoltre ho notato che da quando non mangiano più carne sono meno aggressivi , sono invece molto più tranquilli e ubbidienti. La mia esperienze con l’alimentazione vegana al cane può dirsi pertanto positiva”.


cane vegano“Ho un cane meraviglioso di nome Maila ed è un Leonberger. Il primo anno che l’ho presa l’ho alimentata normalmente. Diventata vegetariana ed approfondendo questo mondo capii che essere vegetariani o vegani non significava semplicemente togliere dalla propria dieta la carne ed il pesce. Era necessario integrare e la natura ci offre veramente di tutto. Inoltre scelsi di smettere con un’alimentazione derivata dalla sofferenza di altri esseri viventi e non volevo sostenere l’allevamento intensivo.

Come potevo sostenere di amare gli animali e poi mangiarli?!

Ho iniziato ad informarmi per comprendere se era possibile somministrare un’alimentazione vegana anche al cane. Ho cominciato a nutrire Maila in modo vegetariano al 90%, in quanto ero ancora insicura non avendo nessuno che mi potesse guidare. Quattro anni fa Maila è diventata vegetariana e da un paio d’anni è vegana . Oggi ha 7 anni e mezzo. Per la sua razza è già vecchietta ma a parte i peli bianchi sul muso sta benissimo. Il nuovo veterinario che la segue e che non sa nulla dell’alimentazione vegana, non solo non pensava avesse quell’età ma non pensava proprio di trovarla così in salute e con pelo così lucido. Persino i denti l’hanno stupito. L’alito è buono e non è in sovrappeso e le feci sono sempre perfette e non odorano. Non soffre né di artrite né di artrosi. Facciamo ancora insieme delle belle lunghe passeggiate e corre e nuota con vitalità. Per me è importante essere seguita da un veterinario esperto nel settore. E per questo ringrazio tanto Manuela Raja che la segue sempre con attenzione e precisione. L’alimentazione di Maila è mista. In parte fatta di crocchette vegane insieme ad umido vegan (è stata una mia scelta per quando devo assentarmi da casa e per non sovraccaricare colei che si prende cura del cane) e di pasti preparati in casa fatti di cereali legumi, verdure, tempeh, lievito madre, germe di grano, semi vari, alghe. Di frutta ne mangia di svariati tipi, comprese le arance, le pesche il melone e l’anguria. Ama sgranocchiare le carote e adora le coste e le rape rosse crude. Secondo me è importante farsi seguire all’inizio perché trucchetti come aggiungere piccole quantità di piante aromatiche come ad esempio il rosmarino nella cottura dei legumi per impedire che si formi aria nell’intestino del cane lo può suggerire solo un veterinario esperto.

Sono felice della mia scelta e contrariamente a quanto si pensa, credo che la giusta esperienza venga dal mantenere la mente aperta e crescere in consapevolezza anche riguardo l’alimentazione vegana dei nostri amati animali”.


“Ancora prima di aver adottato Joy, avevo già deciso che, se mai avessi avuto un cane, lo avrei nutrito con una dieta a base vegetale. Sui social media, seguivo svariate persone americane con i loro bellissimi cani 100% vegani. Con gioia condividevano col mondo come la dieta vegana mantenesse la buona salute dei propri amici a quattro zampe. Tutto senza che loro, come padroni, dovessero compromettere la propria integrità morale.

Quando Joy è diventato un membro della mia famiglia, ho contattato immediatamente la Dottoressa Manuela Raja, che ha pianificato una dieta vegan bilanciata su misura per lui, che è ancora un cane in crescita. Il fai-da-te è sempre sconsigliato! Ero felice di aver trovato una veterinaria specializzata in nutrizione vegana per cani.

cane vegano

Mia madre inizialmente era scettica, ma si è dovuta ricredere. Joy ha smesso di perdere la quantità di pelo che perdeva all’inizio, non vomita più ed è pieno di energie! Vuole sempre giocare nonostante le svariate passeggiate giornaliere. È costantemente vispo e in ottima forma… tanto che adesso stiamo cominciando a pensare che pure noi dovremmo mangiare più come lui!

A chi non crede che sia possibile somministrare un’alimentazione vegana al cane, io li invito ad aprire la mente. Ci sono tanti cani vegani in perfetta salute, l’importante è informarsi per bene e non improvvisare, affidandosi sempre a un medico veterinario competente in materia come appunto la Dottoressa Raja. Inviterei le persone anche ad aprire il proprio cuore: perché supportare la sofferenza di altri animali quando non è necessario farlo?

Perché contribuire al disastro ambientale dei nostri tempi utilizzando prodotti animali quando se ne può fare a meno?

Stefania”