Indice

Alimenti funzionali per cani vegetariani, prebiotici e simbiotici aiutano il benessere del cane

Gli alimenti funzionali per cani vegetariani possono aiutare a mantenere in salute il mio animale?

Il cibo vegetariano per cani fa bene?

Gli alimenti vegani per cani fanno bene?

Una integrazione con alimenti funzionali per cani vegani o vegetariani oppure una alimentazione con cibo vegetariano per cani abbinato ad una dieta di impostazione vegetariana può divenire una ottima scelta nutritiva che apporta i necessari e preziosi elementi importanti per mantenere il nostro amico in salute.

Vuoi per convinte decisioni prese basandoci su evidenze scientifiche, vuoi perché i processi di trasformazione delle materie prime hanno subito dei profondi cambiamenti che incidono sulla qualità della nostra alimentazione, vuoi per conformarsi alle mode ed al lifestyle del momento stiamo assistendo ad un cambiamento nelle nostre abitudini alimentari.

Quelli tra noi che per convinzione radicata scelgono di diventare vegetariani o vegani, spesso si pongono delle domande:

  • Che tipo di alimentazione scelgo per il mio cane?
  • E corretto seguire un regime vegetariano o vegano per nutrire il mio cane?
  • Una dieta vegetariana o vegana può aiutare il mio cane a mantenere un buono stato di salute?
  • Quali alimenti funzionali posso integrare nella pappa?
  • Posso introdurre nella sua dieta del cibo vegetale per cani?
  • Quali sono gli alimenti vegani per cani?

La scelta di escludere dalla nostra dieta alimenti di origine animale è eticamente importante, in alcuni casi tale scelta viene estesa anche per nutrire i nostri animali domestici, abituandoli in modo graduale, al cibo vegetariano per cani.

Oggi un numero consistente e crescente di persone propende e difende la scelta vegan anche per l’alimentazione dei loro amici quattro zampe per motivi etici, ambientali e di salute.

Dal desiderio di mettere nella ciotola alimenti cruelty free, frutta e verdura, l’industria delle preparazione di mangimi ha deciso di mettere in commercio cibo vegetariano per cani.

Il dibattito sulla idoneità della dieta vegana e vegetariana per cani è ancora in pieno fermento, in seno agli stessi padroni e fra loro ed il mondo medico-veterinario.

I primi difendono la loro scelta basandosi sui suddetti motivi etici, i secondi basano le loro perplessità su considerazioni scientifiche nutrizionali e fisiologiche, pur mantenendo una sostanziale apertura alla somministrazione di una dieta di tipo vegetale per il cane che contempla solo alimenti vegan e cibo vegetale per cani.

Cibi vegetariani per cani o gli alimenti vegani possono essere una valida alternativa per alimentare il nostro animale?

La frutta e la verdura sono ricchissime di sostanze con proprietà benefiche e spesso sono una sana alternativa non solo agli spuntini ma anche come sostituzione di un pasto.
Ricchi di acqua sia la frutta come la verdura contribuiscono a mantenere un buono stato d’idratazione e apportano sostanze utilissime per l’organismo come minerali, vitamine, antiossidanti e fibra solubile, un mix perfetto per garantire il funzionamento ottimale dell’apparato intestinale.

Alcuni tipi di vegetali come ad esempio i cereali se opportunamente cotti sono ben tollerati ed in proporzioni adeguate possono essere introdotti nella dieta nelle razioni quotidiane.

Verdure apportano un buon contenuto di fibre che aiutano la motilità intestinale

Come posso integrare la razione quotidiana con del cibo vegetale per cani o con gli alimenti vegan?

Il supporto di un medico-veterinario diventa di grande importanza per giustificare e considerare il bilanciamento perfetto dei nutrienti sulla base delle caratteristiche dell’animale scongiurando così il manifestarsi di patologie legate in massima parte ad alcune carenze nutrizionali.

E corretto seguire un regime vegetariano o vegano per cani con allergie?

Una dieta a base di cibo vegetariano per cani fa bene in caso di intolleranze?

La dieta totalmente vegetariana è un ottimo aiuto per tutti quei cani che soffrono di allergie o intolleranti alle proteine di origine animale, per quest’ultimi molto meglio fare una pappa con un sano alimento di origine vegetale.

Il mio cane ha bisogno di integratori alimentari?

Esistono momenti nella vita del cane in cui il fabbisogno di integratori alimentari aumenta, e in questo caso può essere utile ricorrere agli integratori specifici come gli alimenti funzionali per cani vegetariani.

A situazioni che arrecano forte stress come cambiamenti delle abitudini che possono contemplare viaggi o la presenza nuove persone, la presenza di nuovi animali da compagnia, il fisico del cane risponde con malattie temporanee come la diarrea e infezioni di parassiti a livello intestinale – le parassitosi intestinali dei cani – che possono comportare anche la presenza di sangue nelle feci del cane o anche malattie di lunga durata.

In tutti questi episodi la normale dieta può essere supportata con l’apporto di alimenti funzionali per cani vegetariani o integratori alimentari  che aiutano i nostri cani vegani a stare meglio.

Quali alimenti funzionali per cani vegetariani posso inserire nella dieta del cane?

Il cibo vegetariano si può integrare con degli integratori specifici, alimenti funzionali per cani vegetariani come probiotici, prebiotici e simbiotici.

Nel 1999 sul British Journal of Nutrition, nel documento con il nome di “Concetti scientifici di alimenti funzionali in Europa” è apparsa per la prima volta la definizione di alimento funzionale

“un alimento può essere considerato funzionale quando dimostra in maniera comprovata e soddisfacente di avere effetti positivi e mirati su una o più funzioni specifiche di un organismo, che vadano oltre gli effetti nutrizionali normali, in modo tale da essere rilevante sia per il miglioramento dello stato di salute e di benessere sia per la riduzione del rischio di malattia. Gli alimenti funzionali devono dimostrare la loro efficacia nelle quantità normalmente consumate nella dieta.”

Un alimento funzionale per cani vegetariani o integratore alimentare funzionale può essere:

  • un alimento naturale, presente nel cibo vegetariano per cani, nel quale componenti alcuni componenti specifici sono stati introdotti con particolari pratiche di coltivazione e di trasformazione un esempio di alimento funzionale naturale sono i cibi integrali i cereali e le farine integrali;
  • un alimento al quale è stato aggiunto un ingrediente probiotico un microrganismo vivente che è in grado di esercitare preziosi effetti benefici sulla salute in generale trovato negli yogurt o altri prodotti fermentati oppure un ingrediente prebiotico come inulina e lattulosio anche questi ritrovabili in prodotti fermentati;
  • un alimento al quale con opportune tecniche sia stato rimosso uno o più componenti con il fine di eliminare o ridurre probabili effetti indesiderati;
  • un alimento nel quale la struttura chimica di un nutriente sia stata opportunamente modificata con lo scopo di migliorare od intensificare gli effetti salutistici un esempio è rappresentato dalla idrolizzazione delle proteine che riducono il rischio di alcune allergie;
  • un alimento dove la biodisponiblità, ovvero la percentuale dei nutrienti che viene assimilata dall’organismo per l’espletamento delle funzioni, è stata incrementata o ridotta, al fine di potenziare l’effetto di un elemento benefico.

Gli alimenti funzionali per cani vegetariani: i prebiotici nella dieta del cane.

Cosa sono e a cosa servono gli alimenti funzionali probiotici?

Un alimento per cani può essere considerato un integratore funzionale se dimostra di avere effetti positivi su una o più funzioni specifiche dell’organismo.
Tali effetti, devono necessariamente distinguersi da quelli nutrizionali normali, devono essere rilevanti per il mantenimento ed il miglioramento dello stato di salute e di benessere generale dei nostri cani.
Gli alimenti funzionali per cani vegetariani possono avere azioni specifiche nella riduzione del rischio di malattie croniche. Esempi di alimenti funzionali sono quelli che contengono naturalmente determinati minerali (Calcio, Fosforo, Magnesio, Potassio, Zinco), vitamine, acidi grassi (Omega 3, Omega 6) o fibre alimentari.

Ruolo significativo spetta agli alimenti funzionali che vengono integrati con probiotici, prebiotici e simbiotici utilissimi nella alimentazione vegetariana del cane.
Vediamo nel dettaglio cosa sono.

Alimenti funzionali per cani vegetariani con Ingredienti Probiotici

Il termine “probiotico”, deriva dal latino “pro” (a favore di) e dal greco “bios” (vita), concettualmente con il termine di probiotico si indicano sostanze che aiutano la vita.
I probiotici sono batteri vivi che possono contribuire a mantenere ed in alcuni casi anche anche a migliorare la salute dell’organismo, partendo dall’intestino.
Ed è proprio questo l’aspetto più interessante le sostanze probiotiche agiscono partendo dal sistema intestinale del cane, questi microrganismi vivi e funzionali una volta ingeriti colonizzano l’intestino, riportandolo in equilibrio.
I probiotici in commercio  sono meglio conosciuti come fermenti lattici.
La condizione necessaria e caratteristica ideale che sta alla base dell’attività di una sostanza probiotica, è la resistenza che oppone all’attacco degli acidi che sono presenti normalmente all’interno dello stomaco.
E questa resistenza che consente ai batteri buoni di conservare la vitalità, condizione indispensabile per espletare la loro specifica azione a livello intestinale.

Alimenti funzionali per cani vegetariani con Prebiotici

Gli scienziati Gibson and Roberfroid (1995) hanno introdotto il termine prebiotico per indicare quei composti naturali, definendoli come alimenti indigeribili con effetti benefici per l’animale ospite, legati allo sviluppo selettivo di alcune specie batteriche nel colon.

L’utilizzo del prebiotico come alimento funzionale per cane vegetariano è una alternativa all’utilizzo dei probiotici perché a differenza di questi ultimi, i prebiotici possono essere incorporati in una vasta gamma di prodotti nutraceutici e sono stabili al trattamento termico, quindi, specificamente indicati per l’impiego nell’industria dei prodotti alimentari per cani e nel cibo vegetariano per cani. L’introduzione di elementi  prebiotici rientra tra le strategie alimentari, supportate dai medici-veterinari ed attuate dalla industria maggiormente impiegate e provate per modulare l’attività della flora batterica intestinale del cane apportando benessere e salute a tutto l’organismo.

I prebiotici sono degli zuccheri che vengono fermentati dai batteri intestinali e ne costituiscono il nutrimento ideale, in grado di garantire il benessere dell’intestino e non solo, grazie alla loro funzione nutraceutica (che unisce assieme la funzione nutritiva e la funzione farmaceutica).

La classe dei prebiotici è rappresentata generalmente delle fibre, ovvero i carboidrati che rivestono le pareti dei vegetali, costituiti da diverse unità di glucosio e altri zuccheri semplici, come il fruttosio ed il mannosano (precursore del mannosio).

La loro composizione e struttura chimica li rende inattaccabili dagli enzimi gastrici, quindi non sono digeribili nella prima parte del sistema digerente nello stomaco e nel primo tratto dell’intestino.

Questa caratteristica delle fibre non è negativa, tutt’altro, in questo modo le fibre prebiotiche arrivano intatte nel grosso intestino, dove vengono utilizzate dalla microbiota (insieme dei batteri buoni presenti nella flora intestinale) come nutrimento e come fonti energetiche indispensabili per il lo sviluppo, condizione necessaria per garantire lo svolgimento di tutte quelle funzioni per le quali, la microbiota, è preposta.

Il microbiota, l’intera popolazione di batteri, funghi, virus che vivono all’interno dell’organismo animale , oltre ad entrare in competizione attiva con i microrganismi “cattivi”, riesce a fermentare le fibre, ottenendo i nutrimenti giusti che servono ai batteri buoni dell’intestino, sostanze benefiche che svolgono una azione positiva l’organismo che li ospita.

Tra i composti che vengono riscontrati dalla digestione batterica delle fibre prebiotiche ci sono soprattutto gli acidi grassi volatili a catena corta (acetico, propionico e butirrico), che sono fondamentali per le cellule che rivestono la parete intestinale, garantendo il perfetto funzionamento dell’intero apparato di assorbimento. Inoltre, questi acidi grassi mantengono il pH intestinale piuttosto basso, rendendo l’ambiente sfavorevole per l’attecchimento di alcuni gruppi di microorganismi cattivi come i Clostridi.

Le fibre prebiotiche migliorano direttamente ed indirettamente le funzioni del sistema immunitario dell’organismo del cane, elementi immunostimolanti per lottare meglio contro l’aggressione degli agenti patogeni.

Alimenti funzionali per cani vegetariani con ingredienti FOS, MOS e Prebiotici:

Le sigle FOS e MOS indicano i frutto-oligosaccaridi e i mannano-oligosaccaridi. Questi due ingredienti, spesso riscontrabili nei mangimi per animali, non sono altro che delle fibre alimentari benefiche che fanno parte del grande gruppo dei prebiotici.

I mannano-oligosaccaridi (MOS) sono catene di saccaridi strutturali composti da mannosio, estratti principalmente dalle estratti dalle pareti cellulari di lieviti di birra del genere Saccharomyces Cerevisie. Queste sostanze prebiotiche sono in grado di aumentare la resistenza ad agenti patogeni dell’animale perchè impediscono l’adesione dei alcuni gruppi di agenti patogeni ai recettori della mucosa intestinale. Oltre a migliorare il rivestimento protettivo dei recettori, i MOS, trovano anche attività nello sviluppo e  potenziamento della risposta immunitaria aspecifica.

I frutto-oligosaccaridi (FOS) sono corte catene polisaccaridiche del fruttosio.
Troviamo le più comuni fonti di FOS nel cibo vegetariano per cani.
Alimenti come cicoriacarciofimielebananacipollaporri, asparagi, segale e frumento, tarassaco e nella frutta secca, con particolare riferimento alle noci sono una fonte immediata e biodisponibile di frutto-oligosaccaridi.

I frutto-oligosaccaridi vengono utilizzati nella dieta del cane per:

  • regolarizzare le funzioni del tratto intestinale
  • terapici nella carenze digestive e disturbi gastrointestinali (colite, diarrea, meteorismo), sia per la loro azione formante massa, sia per l’attività diretta sul microbiota,
  • per sviluppare nel tratto enterico colonie di Bifidobatteri e Lattobacilli
  • limitare la crescita di popolazione batteriche cattive come Clostridium
  • ridurre la presenza di alcune tossine
  • ridurre l’intensità di odore fecale
  • aiutare il riequilibrio di minerali, quali calcio e magnesio, importantissimi per ossa e muscoli
  • ricerche hanno ipotizzato potenziali funzioni dei FOS come agenti modulanti del sistema immunitario, antibatterici e protettivi nei confronti del cancro al colon retto.

L’aggiunta nella dieta del cane dei prebiotici FOS con una percentuale del 1% rispetto alla razione giornaliera ha segnato un deciso aumento delle colonie di Bifidobatteri nelle feci. Questo aumento della quantità di questi microorganismi porta con se una riduzione della produzione di sostanze putrefattive.

Una rappresentanza significativa delle FOS è l’inulina, un polisaccaride di riserva diffusissimo nel regno vegetale.
L’inulina aumenta il numero dei Bifidobatteri e dei Lattobacilli nel grosso intestino. Questi batteri favoriscono sia l’assorbimento delle sostanze nutritive presenti nei cibi e nelle piante medicinali, sia il funzionamento regolare dell’intestino e perché combattono lo sviluppo dei tumori intestinali.
Questi caratteristiche sono stati confermate da ricerche e studi clinici, nei quali questo polisaccaride è stato capace di:

  • ridurre l’assorbimento intestinale del colesterolo;
  • incrementare i livelli di acido butirrico nel grosso intestino;
  • proteggere contro le malattie infiammatorie e tumorali del colon.

Oltre gli effetti benefici, come tutte le fibre, anche sostanze come i frutto-oligosaccaridi ed i mannano-oligosaccaridi possono causare qualche piccolo problema solo se vengono assunte in elevate quantità, oppure nel caso che il vostro animale da compagnia manifesti ipersensibilità alle sostanze contenute e all’inulina.
Una delle loro caratteristiche salienti è l’elevata assorbimento di acqua, sicuramente un aspetto molto interessante in caso di costipazione del cane perchè a contatto con l’acqua presente nel tratto intestinale si gonfiano formando una massa simile a gelatina che facilità la defecazione, potrebbe però portare l’animale ad avere frequenti episodi di diarrea se assunti in maniera non equilibrata, anche quì il rapporto con il medico-veterinario è di fondamentale importanza.

In generale l’inclusione nella dieta e nel cibo vegetariano per cani di fonti di fibre dietetiche e di sostanze ad azione prebiotica, la presenza di carboidrati non digeribili nella dieta nelle giuste quantità può esercitare effetti positivi sulla salute dell’ospite, riducendo probabilità di cancerogenesi, promuovendo la peristalsi intestinale e riducendo il rischio di costipazione.

La maggior parte dei mangimi in commercio comprende una specifica percentuale di integrazione di FOS e MOS.
Per i soggetti che presentano delle esigenze specifiche (ad esempio sono trattati con terapie antibiotiche che portano ad importanti condizioni di disturbi gastrointestinali) può essere necessario ricorrere all’utilizzo di alimenti per cani specifici di qualità  a base di integratori con prebiotici, in particolare FOS e MOS.

Alimenti funzionali per cani vegetariani con Simbiotici

Accanto alla grande attenzione posta dai ricercatori sugli effetti che le due grandi classi di sostanze funzionali maggiori, probiotici e prebiotici, apportano ai protocolli profilattici e terapeutici per le loro caratteristiche strutturali, vi è una ulteriore presa di attenzione per le sostanze chiamate simbiotici che possono essere realizzate dalla fusione di questi due grandi gruppi.

I simbiotici sono dunque prodotti che contengono sia sostanze prebiotiche che sostanze probiotiche costruiti, appunto, per sfruttare entrambe gli effetti derivati dalle due classi di alimenti funzionali genitori, che sono sempre rivolti alla trasformazione del microbiota intestinale

Una classe di alimenti funzionali nuova che oltre ad essere uno sviluppatore selettivo per la crescita di micro-organismi utili per il metabolismo (azione prebiotica) garantisce una maggiore azione di supporto per le sostanze probiotiche presenti nel prodotto stesso.

I simbiotici hanno come obiettivo il miglioramento della azione della sostanza probiotica attraverso l’azione sinergica di probioici e prebiotici.

Sono numerose le combinazioni, quindi di prodotti simbiotici, che è possibile ottenere ma non è ancora molto vasta la letteratura scientifica a tal proposito. Alcune ricerche hanno però dimostrato che l’azione sinergica o additiva delle due classi di alimenti funzionali (prebiotici e probiotici) svolgerebbe una azione anticancerogena nel caso di tumore al colon data dalla presenza contemporanea di Bifidobatteri e Oligofruttosio, su alcuni animali.

Naturalmente saranno necessari ulteriori studi e conferme sulle combinazioni simbiotiche.

Gli alimenti funzionali probiotici nella dieta dei cani.

Qual’è il ruolo dei probiotici nella salute del cane vegetariano o vegano?

I risultati delle ricerche ed i dati che ne conseguono, sull’utilizzo dei batteri probiotici nel cane come integratore funzionale sono in continua crescita e forniscono una buona base per capire e giustificare un loro uso ragionato nella alimentazione negli animali da compagnia.
La valutazione degli effetti apportati dalla somministrazione di alcuni ceppi espressamente coltivati di Enterococcus Faecium SF68® e di alcuni ceppi di Lactobacillus nei cani sani ha dimostrato che l’uso dei probiotici nel cane ha un ruolo fondamentale nella:

  • ricostituzione della flora batterica intestinale;
  • Enterococcus Faecium SF68® ha mostrato di aumentare il numero di Bifidobacteria e Lactobacilli fecali;
  • Aggiunta di Lactobacillus Acidophilus all’alimentazione vegetariana dei cani con sensibilità alimentare aspecifica migliorava la consistenza delle feci;
  • Sia Enterococcus Faecium sia Lactobacillus Acidophilus sembrano esercitare effetti benefici sul sistema immunitario del cane sano.

In generale la presenza di probiotici nella alimentazione gioca un ruolo importante perchè:

  • controllano l’aumento dei batteri “cattivi”;
  • riducono e contrastano gli effetti delle infiammazioni nello stomaco e nell’intestino;
  • riparano i danni causati alle cellule intestinali da infiammazioni, infezioni, traumi;
  • interviene nella digestione degli alimenti ed è fondamentale per l’assorbimento delle sostanze nutritive come vitamine e minerali;
  • protegge l’apparato digerente nei confronti di agenti patogeni;
  • nelle condizioni dove il cane non mangia dovute a leggere affezioni del sistema intestinale l’uso dell’alimento probiobico per cani è di aiuto per ripristinare la normale funzione dell’apparato
  • aiuta il cane a essere attivo e vitale.

Probiotici fanno bene al cane?

Effetti benefici dell’utilizzo dei probiotici nella alimentazione vegetariana del cane.
Gli studi su E. Faecium SF68®, il batterio probiotico contenuto in FortiFlora®, hanno mostrato che questo ceppo batterico:

  • effetto benefico nella modifica della flora intestinale;
  • favorisce la stabilizzazione della flora batterica;
  • aiuta a mantenere una migliore qualità delle feci;
  • aiuta a ridurre le feci molli se viene somministrato ai cuccioli;
  • questo ceppo di batteri probiotici è utile per il miglioramento delle difese immunitarie, si è riscontrato che questi cuccioli presentavano livelli aumentati di IgA (immunoglobuline A) fecali e risposte anticorpali migliorate e prolungate;
  • il probiotico naturale con aggiunta di Lactobacilli induce modificazioni favorevoli alla riduzione della risposta infiammatoria intestinale;
  • Enterococcus Faecium SF68® mostra un effetto positivo sulla risposta immunitaria generale sistemica.

Precauzioni uso dei probiotici nella dieta del cane adulto e cucciolo?

Quali sono le precauzioni nell’utilizzo dei probiotici nella dieta del cane adulto e cucciolo?

I probiotici sono elementi considerati sicuri, non sono classificati come droghe, ed il loro utilizzo può essere consigliato nella maggior parte delle condizioni cliniche laddove si incontrino le corrette indicazioni terapeutiche. Nonostante ciò gli animali cuccioli non possiedono ancora una microflora intestinale propriamente formata in quanto in rapido sviluppo,  per questa ragione è opportuno e ritenuto saggio non somministrare i probiotici a cuccioli  prima delle 3 o 4 settimane di vita, attendere il momento dello svezzamento. Inoltre, nell’uso dei probiotici veterinari, viene posta particolare attenzione e cautela  in caso di animali con gravi forme di immunodepressione (attività molto ridotte del sistema immunitario).

Quanto sono importanti gli ingredienti probiotici nella alimentazione vegetariana del cane?

Fisiologicamente il funzionamento e l’assorbimento delle sostanze nutritizie da parte dell’intestino si basano sulla popolazione di batteri benefici che vive sulla parete intestinale dell’animale. Quando il tuo cane soffre di feci morbide o molli, allora il suo intestino potrebbe essere eccessivamente popolato da batteri inutili perdendo il normale equilibrio della flora intestinale. Integrare il cibo con  batteri “buoni” può rivelarsi molto utile per migliorare la digestione e solidificare le feci. I batteri benefici di cui il cane ha bisogno si chiamano Enterococcus Faecium e sono contenuti nei probiotici in commercio disponibili anche senza la prescrizione del medico veterinario. Enterococcus Faecium è un probiotico specifico per cane, viene venduto in bustine e, solitamente, devi mescolarne il contenuto nel cibo del cane per cinque giorni.

Quali probiotici usare nella dieta vegana per cani vegetariani

L’uso non consono di farmaci, stress, alimentazione sbagliata, possono essere la causa di uno squilibrio della flora batterica intestinale del cane provocando gonfiore addominale, diarrea, stitichezza, stanchezza, alitosi e nervosismo.

Quali alimenti probiotici vegan usare per ripristinare la flora batterica intestinale del cane?

I probiotici si possono trovare nel kefir o nello yogurt al naturale, senza zuccheri né conservanti, il più puro possibile, un cucchiaio per circa 20 kg di peso del cane 3 volte a settimana, aggiunto al suo cibo vegetariano.

Il Kefir d’acqua che si ottiene dalla fermentazione dei grani di Kefir, ricco di batteri buoni. Si può preparare anche con il latte di riso aggiungendo frutta, in particolare con:

  • Mirtilli ricchi antiossidanti che prevengono le malattie del cuore e contengono vitamina C e fibre;
  • banane contiene fibra insolubile ;
  • mele, fonte di vitamina C;
  • pere, fonte di potassio e fibra ed è poco calorica essendo costituita per l’80% da acqua;
  • fragole, contiene antiossidanti.

Il Miso, un ingrediente della cucina locale giapponese, deriva dalla fermentazione dei semi di soia con il sale e un fungo chiamato koji. Si usa nelle zuppe e nelle minestre.

Il Tempeh, come il miso deriva dalla fermentazione della soia, popolare in Indonesia, oltre di probiotici è fonte di vitamina B12.

Scegliere i probiotici per il cane

I probiotici sono particolarmente indicati in caso di diarrea o disturbi gastrointestinali e anche nel caso in cui il cane stia assumendo o abbia assunto degli antibiotici.
È importante dare dei Probiotici di qualità per cani e per assicurarti che sia così ti consigliamo di seguire i seguenti consigli:

  • scegli un probiotico specifico per cani;
  • scegli un probiotico che contenga minimo 5 ceppi di batteri;
  • per scegliere un prodotti di qualità, sulla confezione deve esserci la certificazione GMP (Good Manufacturing Practices);
  • lasciati consigliare da un veterinario;
  • i probiotici per cani sono integratori alimentari sicuri, ma segui sempre le indicazioni riportate sul prodotto e usali come ti ha indicato il veterinario.
Alimenti funzionali per cani vegetariani
18,74€
20,80€
disponibile
8 new from 16,70€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 27 Novembre 2021 13:45
Carobin Pet Pasta mangime complementare per la sua formulazione e per le caratteristiche naturali, viene tollerato anche da piccoli animali quando quando hanno in corso sindromi diarroiche causate da alimentazione non corretta.
Carobin Pet Pasta Appetibile per trattamento dei disturbi intestinali dei cani.
Carobin Pet Pasta è mangime complementare per cani per il trattamento dei disturbi intestinali per cani e per gatti.
Carobin Pet con Ceratonia Siliqua ha un azione efficace verso cani e gatti che colpiti da diarrea, aiutandoli a compattare in tempi brevi le feci liquide o eccessivamente molli e favorendo il processo di espulsione delle stesse feci.
La presenza di potassio invece assicura una tempestiva ripresa e reidratazione dell’animale da compagnia, aumentando le barriere immunitarie e ripristinando la mucosa intestinale.
Somministrare il prodotto 2 volte al giorno nel cibo o direttamente nella bocca dell’animale per almeno 3 giorni consecutivi.
Formato siringa da 30 grammi.
Carobin Pet mangime complementare per cani può essere utile in tutte le condizioni di cattiva digestione del cane e del gatto conseguenti a cambiamenti alimentari e stress ambientali che comportano disturbi quali: alitosi, coprofagia, flatulenze, borborigmi, scarsa consistenza delle feci.
Il miglioramento della qualità delle feci comporta una maggiore igiene della zona perianale che aiuta a contrastare i problemi delle ghiandole annesse che creano fastidio e prurito.
Carobin Pet Pasta Appetibile Controindicazioni: Nella somministrazione consigliata non sono state riscontrate controindicazioni.
 
Ultimo aggiornamento il 27 Novembre 2021 13:45
Carobin PET Ultra compresse appetibili è un mangime complementare dietetico per cani e gatti con particolari fini nutrizionali da utilizzare durante le diarree acute, nei periodi di convalescenza successivi e in tutti quei casi in cui è necessario ristabilire la corretta permeabilità intestinale, riequilibrando la microflora.
Carobin PET Ultra compresse un prodotto altamente appetibile utile per ripristinare lo stato fisiologico e funzionale della mucosa intestinale ed il riequilibrio della flora batterica in presenza di stati diarroici nel cane e ne gatto. Indicato per: la riduzione della sintomatologia diarroica del cane e del gatto.
Carobin PET Ultra compresse consigliato dal veterinario come ausilio per dissenteria del cane anziano e dopo una cura di antibiotici fatta ad un cucciolo di cane.
Sono alimenti funzionali per cani vegetariani con funzionalità probiotica che aiutano a ripristinare la flora batterica del cane.
Carobin Pet Ultra Compresse, a base di acido tannico, Zinco, Vitamina B12 e Nucleotidi, è arricchito di Enterococcus Faecium, Lactobacillus acidophilus e Bacillus coagulans, microrganismi benefici che influenzano positivamente la microflora saprofita dell’intestino ed efficaci nel prevenire l’instaurarsi di patologie infiammatorie croniche a livello intestinale.
Non contiene sostanze allergizzanti di origine animale.
Dose consigliata: somministrare direttamente in bocca o in aggiunta al cibo, una compressa ogni 5 Kg di peso per 3-5 giorni; successivamente somministrare una compressa al dì ogni 10 kg di peso per 15-30 giorni. Usare l’alimento dietetico complementare Carobin PET Ultra compresse con le seguenti avvertenze particolari: lasciare sempre a disposizione del cane e del gatto una ciotola con acqua fresca e pulita.
Formato: confezione da 30 compresse.
Carobin Pet Compresse Appetibile Controindicazioni: Nella somministrazione consigliata non sono state riscontrate controindicazioni.